venerdì 20 giugno 2014

CURRY di VERDURE per un venerdì Glutten Free

Ultimamente, se penso al Gluten free, mi vengono in mente soltanto pietanze sane e saporite. Lo stesso mi succede quando penso al curry, alla curcuma e a tutte le spezie in generale, mi vengono in mente pietanze saporite e genuine, che sicuramente fanno bene alla salute e alla mente, di sicuro queste ricette, provengono da altri paesi, dove l’utilizzo delle spezie fa parte della loro cultura, e tante volte ma chiedo se loro mangiano meglio di noi. Se vogliamo però, possiamo imparare ad avere le nostre miscele spezziate, fatte su misura per il nostro palato. Basta un pizzico di curiosità e vi assicuro che, una volta presa l’abitudine di tostare le spezie e pestarle nel mortaio, non ne potrete fare a meno. I profumi e sapori che ne otterreste saranno una stupenda ricompensa.
Non siete curiosi di preparare il curry, il Garam Massala o il Vindaloo che fa per voi?
Tutte queste miscele potete farle nelle vostre case!


CURRY di VERDURE 
per un venerdì Glutten Free



Ingredienti per 4 persone:
1 cavolfiore
2 brocoli
3 carote
1 cipolla
1 peperone rosso
1 peperone giallo
10 g di coriandolo fresco
1 cucchiaio di semi di coriandolo
7 bacche di cardamomo
1/2 cucchiaino di semi di senape
1 cucchiaino di paprica
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di curcuma in polvere
800 ml di brodo vegetale
125 ml di latte di cocco
5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
sale q.


Lavate le verdure sotto l’acqua fredda. Sbucciate le carote, fatele a pezzi grossi. Tagliate le cime del cavolfiore e i broccoli a pezzi. Sbucciate anche la cipolla, lavate i peperoni e liberateli dai semi, tagliate tutto a pezzi. 
In una pentola con dell’olio caldo fatte soffriggere la cipolla e dopo qualche minuto aggiungere i peperoni. Coprire la pentola, abbassate la fiamma al minimo e cuocere per 5 minuti, mescolando ogni tanto.
Versate il resto delle verdure e metà brodo, continuate a cuocere con il coperchio per una decina di minuti.

Praticate un taglio nelle bacche di cardamomo, prelevate i loro semini e tostateli in un padellino assieme ai semi di coriandolo e di senape. Dopo 2 o 3 minuti trasferiteli nel mortaio e pestateli. Quando sarà tutto ben pestato aggiungete il resto di spezie in polvere e amalgamare con qualche cucchiaio di brodo.




Versate il curry nella pentola, mescolate e dopo aggiungete il resto del brodo continuando la cottura fino a che le verdure sono morbide. Aggiungete il latte di cocco e amalgamate, cuocete ancora per altri 5 minuti e poi spegnete le fiamme. Tritate del coriandolo, precedentemente lavato, e condite il curry di verdure. 




Questa ricetta é per il venerdì gluten free!! (fri)Day!!!


Note:
Dire curry equivale a sapore, colore e profumo. è preferibile tostare le spezie prima di pestarle, in questo modo sprigionano i loro oli essenziali al fin di ottenere un sapore più genuino e intenso.
Per riuscire a pestare i semi con più facilità, aggiungere un pizzico di sale grosso nel mortaio. Questo vi aiuterà ad ottenere un curry più amalgamato e saporito.
Dovuto alla mia allergia ho omesso il peperoncino, ma se voi non avete nessun tipo di problema con questa spezie, vi consiglio aggiungerla nell' insieme di spezie.




4 commenti:

  1. Ecco, a parte le cose arrotolate anche questo abbiamo in comune. Ultimamente sono fissata con la cucina indiana. Sono affascinata dalle innumerevoli varianti che si possono ottenere con le miscele di spezie. Ho un mortaio come il tuo (ovvio e pure l‘oliera avevamo già notato che era uguale) e hai assolutamente ragione a dire che vanno tostate le spezie prima di essere pestate. Quello che invece non ho ancora fatto è un curry con le verdure e a vedere questa meraviglia mi sa che ci proverò presto. Baci!

    RispondiElimina
  2. Un lavorone, ma penso che sia ben ricompensato!
    Ad agosto andrò a Istanbul e farò razzie di spezie al Gran Bazar, in modo da poter preparare meraviglie com questa.
    Grazie per aver condiviso la tua ricetta con noi.
    :*

    RispondiElimina
  3. Adoro l cucina indiana, forse proprio per l'uso di tante verdure e del curry. Questo tuo piatto oltre ad essere glutei free e salutare, è anche tanto buono, ma dalla tua cucina non esce mai niente che non sia meno che buono!!! :*

    RispondiElimina
  4. It seems that in every networking organization, most new distributors are still trained to use the same outdated strategies.
    He struggled for over 6 years and got himself into debt over the years just to be able
    to survive. He had a phobia of the telephone so he probably did something most of us would never do.


    Feel free to surf to my web blog: mike dillard top earner

    RispondiElimina