lunedì 24 settembre 2012

Lonza di maiale con salsa DOLCE di cipolla e mirtilli

Ho comprato una scorta (abbondante) di cipolle di Tropea e vado avanti a utilizzarle e apprezzando ogni volta di più la sua versatilità e la sua dolcezza!
Poi con quel suo colore, e forma tanto particolare, mi riferisco a quelle lunghe...
E questo mi ha fatto pensare alla sfida di due delle donne più colorate della blogosfera del food, Cinzia e Valentina.
Questa volta il colore del contest di settembre è il viola (sicuramente Cinzia ne è contenta...) ma insieme al colore, e mi sembra più che giusto, il contrasto di sapori e consistenze deve essere evidente e coerente e questo crea il contest ancora più interessante! 
Questa volta ho soddisfatto mio marito, che è ghiotto di maiale, al contrario di me, e con questo sughero viola è stato zitto fine a fino pasto, cosa molto difficile, credetemi! E non ha voluto neanche il caffè, perché secondo lui li avrebbe cancellato quel sapore di maiale con la salina viola tanto "spettacolare..."! Ho lavato i piatti soddisfatta, anche se purtroppo, domani è lunedì...



Ingredienti per 2:
600 gr. di lonza di maiale
5 cipolle di Tropea
100 gr. di mirtilli
sale
olio extra vergine
zucchero mascobado 
latte q.b.

(come guarnizione una o due patate dolci)


Ho sentito dire che se il maiale si fa marinare nel latte, diventa più morbido, e ho voluto provare. Ho messo la lonza di maiale dentro una schiscetta (baratolo) e l'ho riempita di latte, (ce ne voluto poco perché la lonza ci stava quasi su misura) ci ho messo il coperchio e poi nel frigo per tutta la notte. 
Tolta dal latte, l'ho cotta nella mia meravigliosa Staub con dell'olio, girandola a misura che diventa dorata e salare verso fine cottura (non meno di 45 minuti, ma consiglio di controllare).
mentre cuoce la carne lavare le cipolle e tritarle finemente, cuocerle in una caseruola con dell'olio, e a misura che cuociono aggiungere dell'acqua calda per mantenere i liquidi. salare e continuare la cottura. Quando sono belle morbide aggiungere 2 cucchiai di zucchero mascobado, amalgamare e versare metà dei mirtilli ben lavati. Schiaciarli con in mestolo di legno e amalgamare bene il tutto.
Saltare in padella il resto di mirtilli, lavati, e farli caramellare con altri 2 cucchiai di zucchero.
Tagliare la lonza a fette e adagiarle sul piatto, versarci sopra la salsa viola e cospargere con dei mirtilli caramellati.



Per fare la salsa più omogenea ho passato metà di questa nel minipimer, e poi mischiata di nuovo al resto, così si è mantenuta la textura della cipolla ma è diventata più facile da condire.
Ho pelato e tagliato delle tatuate dolci a rondelle, e saltate in padella con un pò d'olio. Bagnate in questa salsa sono strepitose! Quasi, quasi, faccio una padellata di questa salsa viola e la conservo sottovuoto... che ne dite Cinzia e Valentina, si conserverà...?










7 commenti:

  1. Una verdadera tentación rica combinación cerdo y arándanos mmmm ....wooowww...,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  2. Ma che buona idea questa salsa di accompagnamento... mi segno questa ricetta così golosa!

    RispondiElimina
  3. mmmmm, non dev'essere affatto male! complimenti

    RispondiElimina
  4. Wow che accostamento! Bravissima!

    RispondiElimina
  5. Bello questo secondo piatto!! Nemmeno io vado matta per il maiale, anzi...ma con questa salsa lo gusterei mooolto volentieri, credimi. Che fai, ne conservi? hai provato? magari per altri utilizzi la puoi trasformare in chutney, se po fa?
    un bacione e forza, è solo lunedì!!!
    Vale

    RispondiElimina
  6. stupendo! quella salsa è deliziosa e sul maiale sono sicurissima che ci starà benissimo, copio copio....

    RispondiElimina
  7. con questi miscugli è difficile resistere, cara Mai, e ci credo che il tuo tarantino sia rimasto in religioso silenzio.. :) questo piatto, non solo per il colore ma per quel certo mix, è davvero buonissimo!
    GRAZIE CARA, GRAZIE a presto!

    RispondiElimina