giovedì 21 aprile 2011

ASPARAGUS selvaticus e voglia di cake salato

Mio nonno ed io andiamo matti per le frittate, credo che questo ormai si era capito... non per altro mio nonno ha le galline, quelle senza gabbia... 
E bene, questo per dirvi che, quando arriva il buon tempo, il nonno si cala la boina (barreto tipico), prende i suoi due bastoni e va in campagna a passeggiare. L'intenzione però è un'altra. Lui in realtà va a caccia, a caccia del "Asparagus Selvaticus". Lo vedi che guarda ai margini della strada, con occhi vispi che scrutano le erbacce. Passeggia vicino ai muri di pietra, quelli che dividono un campo da l'altro, qualche volta prova ad arrampicarsi, e allora il cuore ti fa un salto nel petto! Perche anche se si sente forte e giovanile, 90 anni sono 90 anni...! Lui però è testardo (in questo lo assomiglio) continua a passeggiare, e proprio lì sopra quei muri, trova gli asparagi selvatici! Mia mamma ne andava pazza ed io ho ereditato lo stesso suo gusto. 

Si da il caso però che mio nonno è lontano, e che io non ho ne il tempo, ne so dove trovare i muri dove crescono gli asparragi. Per questo, quando li ho visto dal fruttivendolo li ho comprato a occhi chiusi. 
Mi spiaceva però farne una frittata, quella la lascio fare al nonnino che tra poco voglio andare a trovare!
Avevo voglia di fare un babba salato, o magari una quiche, o dei panini o foccacine... non so, so soltanto che Claudia, con questa ricetta, mi è stato d'ispirazione!

Non posso negare che le mie modifiche sono state date, dal fatto, che a casa non avevo ne pistacchi ne basilico, ma ben sì del emmental in frigo, e delle noccioline regalate da una amica prese dai suoi alberi! Meglio di così?

Ed ecco qua la mia versione di cake salato con asparagi selvatici, emmental e nocciole.
Una combinazione tenera e croccante che vi stupirà!

















Ingredienti:
200 g di farina manitoba
100 g di asparagi selvatici
40 g di nocciole
100 g di emmental
2 uova
200 ml di latte
5 cucchiai di olio extra vergine
20g. di lievito di birra
1 cucchiaino di sale


Preparate uno stampo da cake grande, imburratelo e infarinatelo.
Riscaldare il forno a 180°C

Far sciogliere il lievito in un bichiere con del latte tiepido (50ml.) e lasciare gonfiare.

Lavate gli asparagi e fatteli a pezzi da 3/4 cm. di lunghezza scartando la parte dura e scottateli per pochi minuti in acqua bollente salata, dopodiché scolare e mettere da parte. Tritate grossolanamente le nocciole e tagliate a dadini piccoli l'emmental. 

Quando il lievito è gonfiato, in un recipiente cominciate a sbattere le uova e il latte rimasto, il sale e la farina setacciata, l'olio e amalgamare. In seguito versare il lievito, impastare bene e poi aggiungere il formaggio a dadini, le nocciole tritate e per ultimo gli asparagi.
Versate l'impasto nello stampo già pronto e cuocere per 40 minuti a 180°C, poi abbassate la temperatura a 160°C e proseguite la cottura per altri 20 minuti, quando sopra sarà dorato.

(Dico sempre, che il tempo e i gradi possono variare dipendono dal tipo di forno. A parte questo però, io il mio segretuccio per far tutto più fragrante c'è l'ho.... un pentolino pieno d'acqua, dentro il forno, mentre cuocio qualsiasi cosa. Provate...)


































Con questo cake salato voglio partecipare al contest 
"mani in pasta " di Cultura del frumento! 

14 commenti:

  1. Ciao Mai! sai, anche mio nonno andava sempre a caccia di asparagi, e io spesso lo accompagnavo, che bei tempi! ora a fare incetta di asparagi selvatici ci pensiamo io e mia mamma, seguendo le orme del nonno ^-^ Buonissimo questo cake salato, immagino la fragranza! ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!! asparagi selvatici!!!.. già è una grazia trovarne di normali al supermercato .-(...ottima la tua idea di un cake lo sai??? mi piace molto.. ciaooo buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Complimenti, un cake invitante con un ingrediente "prezioso". Grazie davvero e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  4. Che tesoro tuo nonno! Dev'essere un cake ancora più buono con gli asparagi selvatici.... Un abbraccio e buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. Complimenti questa ricettina è sublime!!!

    RispondiElimina
  6. Confermo, la ricetta è facile da eseguire e il risultato è ottimo! Slurp slurp
    Fosca

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti, io sono l'assaggiatrice ufficiale delle prelibatezze di Mai...non ho mai conosciuto nessuno che cucini meglio di lei, non è solo brava...ma è anche cre@tiva!!!!....provare per credere!!!! p.s. Mai, quando mi porti la prossima leccornia da assaggiare? mi sto già leccando i baffi!!!! ;)besos
    Rossana

    RispondiElimina
  8. Grazie!!!... e allora, cake selvatico per tutti!!!

    RispondiElimina
  9. eccomi qui, da alcuni giorni non vedevo tuoi post.. sono un po' presa di lavoro, stanca, ma piena di idee
    Questa cake, ad esempio, volevo farla anch'io e, poco il tempo, gli asparagi sono andati a male, accipicchio. Intanto prendo una delle tue fette che sono buonissime
    e AUGURI di buona Pasqua, bacione di cuore!

    RispondiElimina
  10. uno stupendo connubio di sapori.
    brava.
    Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  11. Adoro i cake salati, grazie cara di questa splendida ricetta, e auguri di Buona Pasqua, baci!!!!

    RispondiElimina
  12. Sono di passaggio solo per augurare a te e famiglia una Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  13. che cake stupendo! mi capita spesso di avere asparagi selvatici, ora so come immolarli!!

    RispondiElimina